Pomezia dice no alla violenza sulle donne

104 vittime solo nel corso del 2023. L’ultima solo ieri, uccisa dal marito. Un fenomeno che sembra non avere fine. Per ribadire il “no” alla violenza sulle donne, il Comune di Pomezia ha patrocinato, insieme al Comune di Ardea e alla Regione Lazio, l’evento “Basta! E giù le mani”, che si svolgerà sabato 25 novembre, dalle 9:00 alle 13:00, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, presso l’aula consiliare di via Laurentina ad Ardea. All’evento, in collaborazione delle associazioni “Tu vivi” e “Obiettivo No Violence”, parteciperà il sindaco Veronica Felici. 

Nel pomeriggio, alle ore 16:30, andrà in scena al Museo Città di Pomezia – Laboratorio del Novecento “Le Donne del Bardo”.

 Lo spettacolo si configura come un viaggio nell’animo femminile e nella letteratura, attraverso la rivisitazione di alcune fra le più celebri e iconiche figure di donne protagoniste del teatro shakespeariano.

L’evento, promosso dal Comune di Pomezia e realizzato con il contributo della Società in house Servizi in comune SpA, sarà aperto al pubblico con partecipazione gratuita.

Le performer Micaela Sangermano e Jessica Pacioni daranno vita a uno spettacolo le cui tinte passeranno dal tragico al comico, alternando atmosfere multiformi in cui prendono vita le emozioni, le difficoltà e gli stati d’animo di donne profondamente attuali.

Un omaggio al più grande scrittore teatrale di tutti i tempi, Shakespeare, e alle Donne da lui dipinte in tante diverse sfaccettature, a volte divertenti, altre romantiche, intense, ipnotiche. Dall’ironia di Cleopatra alla purezza di Giulietta, dalla stregonesca Lady Macbeth alla tragica Desdemona, dalla dimessa Ofelia alla spavalda Beatrice, per finire con le fantastiche Comari di Windsor.

Si consiglia la prenotazione.​