Malattie croniche del fegato: successo per il convegno al NOC

Successo di partecipazione per il Convegno sulla gestione integrata del paziente epatopatico che si è tenuto presso l’Ospedale dei Castelli. Il Responsabile Scientifico dell’evento, il Dottor Fabrizio Montagnese, Responsabile Unità Operativa Semplice Dh Medico Multidisciplinare Ospedale dei Castelli, ha coinvolto molti relatori esperti che hanno parlato dei vari aspetti relativi la gestione delle epatopatie virali, croniche e autoimmuni attraverso percorsi diagnostici e di cura.

Presente anche il Commissario Straordinario della Asl Roma 6 Dott. Francesco Marchitelli che si è complimentato per il tema di approfondimento e ha puntato l’accento sull’importanza di adottare modelli gestionali all’avanguardia che rispecchino le esigenze del territorio.

Fondamentale in questo contesto, assume il ruolo della campagna di prevenzione e al riguardo non è mancata la partecipazione del Dottor Mariano Sigismondi direttore del Dipartimento di Prevenzione della Asl Roma 6.

Ricordiamo che le malattie croniche del fegato rappresentano un’emergenza epidemiologica e clinica sia a livello nazionale che internazionale.

Tanti gli interventi di professori esperti e medici coinvolti nell’ambito della gestione delle malattie croniche legate al fegato.

Il Dottor Montagnese ha acceso l’attenzione sull’esigenza di una presa in carico globale ed integrata del paziente epatopatico: “Abbiamo cercato – ha detto – di gettare le basi per un collegamento operativo con i medici di medicina generale presenti sul territorio, garantendo così la continuità assistenziale. Inoltre c’è l’intenzione di realizzare e validare Percorsi diagnostici terapeutici assistenziali che identifichino e coinvolgano in modo sempre più proattivo la rete tra ospedale e territorio, valutando diversi setting assistenziali ed il flusso di condivisione tra le aree specialistiche e le funzioni di cura del territorio”.