Ardea: su trasporto disabili inaccettabili parole Sindaco

“Le parole con cui il Sindaco ha risposto pochi giorni fa a quanti lamentano, dopo un mese dall’inizio delle scuole, l’assenza del servizio di trasporto per alunni con disabilità, sono inaccettabili e goffe. 

Inaccettabile è prender la parola dopo un mese, solo perché chiamato in causa e senza offrire alcuna soluzione. Inaccettabile è scaricare la responsabilità sulla ditta, nonostante non esista né una gara d’appalto né un affidamento diretto del servizio. Inaccettabile è non trovare mai soldi sul bilancio per le politiche sociali, ma trovarne sempre per piccoli e grandi contributi, di dubbia utilità per la collettività.

Goffo è che a rispondere sia il Sindaco e non l’assessore da lui delegato. Come se le deleghe non comportassero responsabilità, ma fossero motivate unicamente dagli equilibri politici.

Per il resto, la storia sembra ripetersi sempre uguale ad Ardea. I problemi sono i soliti, solita è l’impreparazione che registriamo ogni anno ad apertura di anno scolastico, come fosse difficile poter affrontare problemi prevedibili con qualche mese di anticipo. Solita è anche la destra che governa la città, quasi ininterrottamente, da quando in queste stesse scuole gli studenti eravamo noi. Solita, infine, è la tendenza a non rispondere delle proprie azioni o delle proprie mancanze, cercando sempre di scaricare su qualcun altro la responsabilità. A volte sono “quelli di prima”, altre “la ditta degli autobus”. Poco cambia.

Adesso, chiediamo al Sindaco, al suo assessore e all’Amministrazione comunale di dare risposte immediate. Non possiamo permettere che il disservizio si protragga oltre, impedendo ulteriormente ai ragazzi e alle ragazze con disabilità della nostra città di esercitare il proprio diritto allo studio e alla socialità. Negando alle famiglie l’aiuto e il sostegno della scuola e a studenti e studentesse di Ardea la presenza in classe dei propri compagni e delle proprie compagne con disabilità”.

Così in una nota i consiglieri comunali di Ardea Domani, Luca Vita e Niko Martinelli.