La prima settimana dell’anno ad Ardea

Settimana d’addio ad Ardea, parte 5. 

Neanche il tempo di cominciare e questo 2019 è già più “vecchio” di una settimana. Chissà cosa riserverà al Comune di Ardea questo nuovo anno… ma intanto vediamo cosa è accaduto in questi giorni.

Il primo giorno del nuovo anno, la città si è svegliata con tutta calma dopo i lunghi festeggiamenti della notte di San Silvestro. Una serata tutto sommato tranquilla, malgrado la polemica “social” sui fuochi d’artificio, usati da molti nonostante l’ordinanza di divieto del Sindaco e sull’uso eccessivo di lanterne cinesi che hanno provocato danni. 

C’è però anche chi ha cominciato il 2019 con lo spirito giusto ed è sceso in spiaggia a dare il proprio contributo civico. Alcuni volontari, infatti, hanno organizzato una mattinata ecologica proprio il 1 gennaio e ripulendo un passaggio a mare (il numero 3) situato sul Lungomare degli Ardeatini. L’associazione promotrice di tale iniziativa è “Rivalutiamo Marina di Ardea”, che da tempo si batte per il decoro del litorale rutulo.
Purtroppo, dopo pochi giorni qualche incivile ha gettato nuovamente rifiuti in quella zona: fortunatamente gli operatori de L’Igiene Urbana hanno provveduto a rimuoverli.

Mercoledì si è aggiunto un ennesimo tassello all’annosa vicenda de Le Salzare: diverse testate locali hanno riportato la notizia del rinvio a giudizio di amministratori e dirigenti del Comune rutulo. Agli imputati viene contestato un danno erariale di più di 6milioni di euro. Si tratta degli importi dovuti dagli occupanti delle palazzine del tristemente celebre Serpentone, mai riscossi dal Comune. L’indagine, inoltre, punta il dito contro le demolizioni effettuate tra il 2007 e il 2012, senza rispettare (secondo i magistrati) il normale iter procedurale previsto per casi analoghi. Le nove persone colpite dal provvedimento sono: Carlo Eufemi e Luca Di Fiori (ex Sindaci del Comune rutulo) e Antonio Rocca, Luca Scarpolini, Bonaventura Pianese, Paolo Terribili, Mauro Rossi, Massimo Lulli e Cosimo Mazzone, tutti impiegati o dirigenti dell’Ente, all’epoca dei fatti contestati. Il processo continuerà in aula ad Aprile.

Giovedì il Comune di Ardea ha reso nota un’iniziativa volta a ripulire la città. In un post Facebook della pagina Movimento 5Stelle Ardea si legge che dai primi giorni di gennaio partiranno dei lavori volti a sistemare alcune zone della Città.
Le operazioni prevedono taglio dell’erba a bordo strada, pulizia del centro storico sopra la Rocca e macchine spazzatrici in diverse vie tra Tor San Lorenzo, Nuova Florida e Marina di Ardea. Infine la raccolta di molti rifiuti abbandonati nel territorio.

Un’altra notizia importante è emersa nella giornata del 3 gennaio: la ricerca di una nuova sede per gli uffici comunali non può più aspettare. Dopo aver sottolineato i problemi strutturali al palazzo municipale di piazza Garibaldi e la situazione assai inusuale delle sette sedi comunali, l’Amministrazione ha accelerato l’iter per il trasferimento degli uffici nella nuova sede, individuata – sembra – nella palazzina a fianco alla caserma dei Carabinieri di Nuova Florida.Si tratta ovviamente di una sede provvisoria: la soluzione finale al problema è la costruzione del nuovo palazzo municipale nelle vicinanze della scuola media Virgilio, ma al momento sembra quasi un’utopia. Il Comune per ora è alla ricerca di una ditta che si occupi del trasloco: sembrerebbe quindi che nei primi mesi del 2019 potrebbe andare in porto l’operazione di riunione di tutti gli uffici.